Home
Breaking news
FONTE: MF - DJ NEWS
15:4126-07-2016
STORIE DI BORSA: Mediaset affossata da scontro con Vivendi
14:5126-07-2016
BORSA: Ftse Mib riduce cali, in luce Cnh I.
14:2526-07-2016
FOREX FOCUS: azioni globali in calo ma non fuori dai giochi (Capital G.)
13:0026-07-2016
BORSA: p.Affari ancora in calo con banche, pesante Mediaset
11:5626-07-2016
MARKET TALK: Ws attesa in calo, Fed e trimestrali in focus
11:0326-07-2016
BORSA: Milano sottoperforma resto Ue con banche
10:5426-07-2016
STORIE DI BORSA: Luxottica, paga taglio guidance 2016
10:5426-07-2016
STORIE DI BORSA: banche giu' in Europa, pesa Commerzbank
10:5126-07-2016
FOREX FOCUS: mercato attende Fomc, focus su Btp
10:2026-07-2016
MARKET TALK: mercati, oggi seduta interlocutoria
09:5226-07-2016
BORSA: Ftse Mib -1,33%, in rosso Mediaset e banche
09:0326-07-2016
EUROBORSE: aperture di Francoforte, Londra, Parigi e Madrid
08:3726-07-2016
BORSE UE: avvio poco mosso, al via meeting Fomc
08:2326-07-2016
BORSA: commento di preapertura
08:0126-07-2016
BORSE USA: chiusura in calo con greggio in attesa trimestrali e Fomc
08:0126-07-2016
BORSE SUD AMERICA: le chiusure di ieri degli indici
08:0126-07-2016
Borse Usa: chiusure di ieri di Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq
08:0026-07-2016
Mercati: i dati macro italiani ed esteri di oggi
15:4126-07-2016
STORIE DI BORSA: Mediaset affossata da scontro con Vivendi
   MILANO (MF-DJ)--Mediaset (-6,19% a 3,03 euro) viene affossata dalla notizia che Vivendi non intende
rispettare il contratto vincolante
sottoscritto con la societa' di Cologno Monzese. 

In sostanza, il gruppo francese conferma lo scambio del 3,5% del capitale di Vivendi e del 3,5% del capitale di Mediaset ma
propone di acquistare soltanto il 20% del capitale di Mediaset Premium e di arrivare a detenere in tre anni circa il 15% del
capitale di Mediaset attraverso un prestito obbligazionario convertibile. 

L'accordo precedente prevedeva invece l'acquisto dell'89% di Premium da parte dei francesi. Il Cda di Mediaset, giá
convocato per il 28 luglio per l'approvazione della relazione semestrale, prenderá ufficialmente posizione su questa
proposta e "sulla gravissima comunicazione dell'a.d. di Vivendi". Il Ceo della societá francese ha verbalmente comunicato
che il gruppo non intende comunque onorare il contratto stipulato.

  "La notizia e' molto negativa per il titolo", dichiara un analista di una primaria casa d'affari. 

Un gestore afferma infatti che la decisione di Vivendi e' "un colpo di scena, una sorpresa negativa. Il titolo era salito
molto sulla notizia dell'accordo con Vivendi. Il newsflow pesa sull'azione ma comunque bisogna capire bene le dinamiche.
Attendiamo chiarezza".

Le dichiarazioni che si sono susseguite dopo la notizia "non hanno avuto un grande impatto sul titolo", spiega poi un
secondo analista, secondo cui Mediaset "potrebbe dover trovare un nuovo compratore per Premium e non ce ne sono molti in
giro. Se la tenesse avrebbe un assorbimento di cassa dovuto alla scarsa redditivitá di Premium" che si va a sommare "agli
investimenti nei diritti del calcio Serie A e Champions". 

Interpellato poi sul futuro andamento dell'azione in Borsa l'analista ha dichiarato che "è presto per dirlo", bisogna vedere
l'evoluzione della vicenda. Bisogna infatti capire meglio se ci saranno spazi di discussione tra le parti o meno.

sda

(fine)


MF-DJ NEWS
2615:41 lug 2016
 
14:5126-07-2016
BORSA: Ftse Mib riduce cali, in luce Cnh I.
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib riduce i cali e segna un -0,19% a 16.661 punti. In leggero calo anche l'Ibex
(-0,34%) mentre il Cac-40 (+0,14%), il Ftse 100 (+0,29%) e il Dax (+0,43%) scambiano in positivo. 

"Il listino milanese ha effettuato un buon movimento tecnico grazie ai bancari, su cui la speculazione resta molto alta in
vista del risultato degli stress test di venerdi' e delle misure che potrebbero essere annunciate per risolvere il problema
dei Non performing loan", dichiara uno strategist contattato da MF-Dowjones. 

A piazza Affari contrastato il settore bancario: Unicredit -2,18%, Mediobanca -2,17%, Ubi B. -1,24%, B.P.E.Romagna -0,94%,
B.P.Milano -0,56%, B.Popolare -0,33%, Intesa Sanpaolo -0,21% e B.Mps -0,07%. 

In controtendenza invece Cnh I. (+4,8% a 6,225 euro) che accelera al rialzo dopo la pubblicazione dei risultati: a detta di
un esperto l'utile e' stato superiore alle attese. 

Bene anche Saipem (+2,01% a 0,421 euro) che rimbalza dai cali della vigilia. Tra i titoli dell'Oil&Gas in progresso pure
Tenaris (+1,07%) mentre Eni segna un -0,36%.

In rialzo Exor (+0,72% a 33,75 euro) su cui Kepler Cheuvreux ha aumentato il prezzo obiettivo a 31,7 euro da 30,9 euro
confermando il rating hold. 

Sul resto del listino si segna Inwit (+0,28% a 4,302 euro). Durante la conference call di presentazione ai conti trimestrali
il management della societa' ha dichiarato che "abbiamo la flessibilitá e la possibilitá di giocare un ruolo attivo
nell'atteso scenario di M&A. Le opportunitá di
consolidamento prima o poi arriveranno. Quindi pensiamo che dobbiamo
mantenere la nostra flessibilitá finanziaria".

  Molto bene Safilo G. (+4,84% a 7,145 euro) in attesa della pubblicazione dei risultati del primo semestre 2016.

sda
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2614:51 lug 2016
 
14:2526-07-2016
FOREX FOCUS: azioni globali in calo ma non fuori dai giochi (Capital G.)
   MILANO (MF-DJ)--"In Europa e in Giappone è troppo presto per dire se i tassi di interesse negativi stiano
funzionando o meno. Se da un lato sembrano esserci dei vantaggi economici, dall'altro stanno causando scompiglio in altri
ambiti, ad esempio nel settore bancario. I funzionari delle Banche centrali stanno valutando costi e benefici procedendo con
molta cautela. Sanno che stanno giocando con il fuoco, ma il fuoco non è fuori controllo o, almeno, non per il momento".

Lo sottolinea Jens Søndergaard, economista di Capital Group, puntualizzando che "gli investitori sono comprensibilmente
diventati impazienti nei confronti delle azioni globali, visti gli anni di rendimenti più deboli rispetto ai titoli
statunitensi. Tuttavia, è importante adottare una prospettiva a lungo termine e comprendere che i periodi prolungati di
rendimenti faticosi sono spesso stati seguiti da periodi di rendimenti relativi superiori.  I mercati sviluppati sono
diversi dagli Stati Uniti, rispetto a cui sono rimasti indietro fin dalla crisi finanziaria globale, ma per cui prima di
quel momento, a lungo era valido l'assunto contrario. Comprendere queste tendenze non sostituisce una ricerca fondamentale
sulle singole società, ma ribadisce l'importanza di essere pazienti e di mantenere un portafoglio ben diversificato".

Le prospettive per l'economia globale rimangono offuscate dal debito elevato, dalle pressioni deflazionistiche e da una
crescita ostinatamente lenta. Per rimettere in moto l'economia la Banca Centrale Europea ha lanciato misure di stimolo
aggressive, tra le quali l'impiego di tassi di interesse negativi e un massiccio programma di acquisti obbligazionari.

Nonostante queste sfide ben note, alcune società si sono lasciate alle spalle problematiche regionali. Tra queste, aziende
tecnologiche europee come Asml e società del settore sanitario come le farmaceutiche Novartis e GlaxoSmithKline. Inoltre,
con la caduta dei tassi di interesse in territorio negativo in tutto il continente, le azioni con dividendo sono diventate
più interessanti su base relativa, conclude l'economista.

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2614:25 lug 2016
 
13:0026-07-2016
BORSA: p.Affari ancora in calo con banche, pesante Mediaset
   MILANO (MF-DJ)--Milano si conferma la piu' debole tra le principali piazze europee, penalizzata dai cali
dei bancari. 

Il Ftse Mib cede lo 0,89% a 16.543 punti; l'Ibex arretra dello 0,78%, il Cac-40 dello 0,22%, mentre Dax (+0,1%) e Ftse-100
(+0,26%) viaggiano sopra la parita'.

"A Milano pesano le banche, che incidono molto sul nostro indice. Il settore e' in calo in Europa dopo i dati deludenti di
Commerzbank", spiega un gestore. Mediobanca perde il 3,76%, Unicredit il 3,57%, B.P.E.Romagna il 3,28%, B.Popolare il 2,51%,
B.P.Milano il 2,21%, Ubi B. il 2,18%, Intesa Sanpaolo lo 0,94%.

Sempre in forte calo poi Mediaset (-10,28%): il gruppo ha reso noto di aver ricevuto ieri una comunicazione da Vivendi
contenente la proposta di uno schema alternativo dell'operazione varata ad aprile. I francesi,
confermato lo scambio del 3,5% del capitale di Vivendi e del 3,5% del
capitale di Mediaset, propongono di acquistare soltanto il 20% del
capitale di Mediaset Premium e di arrivare a detenere in tre anni circa il 15% del capitale di Mediaset attraverso un
prestito obbligazionario
convertibile. 

Sullo Star si segnala Sogefi, che segna un +3,2% dopo i conti trimestrali. Icbpi e Banca Akros hanno confermato la
raccomandazione buy sul titolo.

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2613:00 lug 2016
 
11:5626-07-2016
MARKET TALK: Ws attesa in calo, Fed e trimestrali in focus
   MILANO(MF-DJ)--Si attende un'apertura in lieve calo per Wall Street, con gli investitori che non si stanno
muovendo in attesa della riunione della Fed e dell'ultima ondata di trimestrali. Dal meeting del Fomc ci si aspettano
indicazioni sulla possibilita' di un rialzo dei tassi d'interesse a settembre, mentre viene escluso un ritocco adesso. Il
future sul Dow Jones tratta in calo dello 0,03% e quello sull'S&P 500 dello 0,06%. "La questione ora non riguarda i
fondamentali. I mercati si stanno facendo guidare dalle Banche centrali e dalla politica, e queste sono le due cose
principali da capire", ha affermato David Zahn di Franklin Templeton Investments. Per oggi sono attesi i risultati
trimestrali di McDonald's, Caterpillar, Apple e Twitter, queste ultime due dopo la chiusura. Nonostante il 65% dei conti
societari abbia battuto le attese, l'andamento dell'S&P 500 e' previsto in declino per la quarta sessione consecutiva.
"L'economia Usa e' positiva", ha sostenuto Jeroen Blokland di Robeco.

mac
giuseppe.mangiaracina@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2611:56 lug 2016
 
11:0326-07-2016
BORSA: Milano sottoperforma resto Ue con banche
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib (-1,13% a 16.504 punti) sottoperforma il resto dei principali indici europei:
Ibex -0,64%, Cac-40 -0,41%, Dax +0,02% e Ftse 100 (+0,23%). 

"Il listino milanese e' penalizzato dal comparto bancario. Sale infatti la tensione per il risultato degli stress test che
arrivera' il 29 luglio. Inoltre, proprio lo stesso giorno, venerdi', partiranno le trimestrali bancarie: c'e' qualche
perplessita' dopo i conti di Commerzbank di questa mattina", dichiara un gestore contattato da MF-Dowjones, aggiungendo che
"mercoledi' ci sara' poi la decisione del Fomc sui tassi e venerdi' quella della BoJ". 

A piazza Affari Mediobanca -3,67%, B.P.E.Romagna -3,1%, Unicredit -2,88%, B.P.Milano -2,36%, Ubi B. -2,04%, B.Popolare
-1,76%, Intesa Sanpaolo -0,73%. B.Mps e' molto volatile (minimo intraday 0,261 euro, massimo 0,2975 euro). 

In rosso Mediaset (-9,78% a 2,914 euro) dopo la notizia che Vivendi non intende rispettare il contratto vincolante
sottoscritto con la societá di Cologno Monzese. In sostanza, Vivendi conferma lo scambio del 3,5% del capitale di Vivendi e
del 3,5% del capitale di Mediaset ma propone di acquistare soltanto il 20% del capitale di Mediaset Premium e di arrivare a
detenere in tre anni circa il 15% del capitale di Mediaset attraverso un prestito obbligazionario convertibile. L'accordo
precedente prevedeva invece l'acquisto dell'89% di Premium da parte dei francesi.

Male pure Luxottica (-4,61% a 43,06 euro) che paga il taglio della guidance sul 2016. In controtendenza invece Recordati
(+1,3%), Terna (+0,37%) e B.Unicem (+0,06%). 

  Sul resto del listino si segnala invece Safilo G. (+1,83% a 6,94 euro) che sale dopo la pubblicazione della trimestrale.

sda

(fine)


MF-DJ NEWS
2611:03 lug 2016
 
10:5426-07-2016
STORIE DI BORSA: Luxottica, paga taglio guidance 2016
   MILANO (MF-DJ)--Luxottica paga con un -4,98% a 42,89 euro il taglio della guidance 2016.

Kepler Cheuvreux ha ridotto la raccomandazione sul titolo da hold a reduce, con prezzo obiettivo che passa da 44,5 a 42
euro. Gli analisti citano "il debole primo semestre" e appunto il "taglio della guidance" sul 2016. Le stime di Eps
2016-2018 degli esperti scendono del 3-4% e si posizionano al di sotto del consenso.

Citigroup, che sul titolo conferma la raccomandazione neutral e il prezzo obiettivo a 44,5 euro, si aspettava la riduzione
della guidance. Per gli analisti gli attuali prezzi di Borsa del titolo "potrebbero riflettere il corretto valore di
Luxottica nel lungo termine, ma" Citigroup teme che "nel piú breve periodo gli investitori - che Luxottica ha 'viziato' con
una solida crescita a doppia cifra negli anni - potrebbero essere sempre piú preoccupati dalla combinazione di revisioni al
ribasso delle stime e corporate governance. Di conseguenza, nonostante il recente de-rating del titolo, crediamo ancora che
l'azione non offra un interessante punto di ingresso. Ci aspettiamo poi un certo sostegno sia dall'azionista di maggioranza
sia dal buyback".

Piu' ottimista Equita Sim, che invece ha alzato il rating su Luxottica da hold a buy, con prezzo obiettivo da 46 a 51 euro,
sottolineando come la nuova guidance si posizioni sui livelli giá indicati dal consenso
e sia sostenuta da segnali di accelerazione. 

"I segnali rassicuranti sul secondo semestre e la sottoperformance del titolo ci portano ad alzare il giudizio a buy, con
target a 51 euro. L'azione tratta a forte sconto sui peer (Essilor, Fielmann, Grand Vision trattano tra 25 e 30 volte il PE
2017 rispetto alle 21 volte di Luxottica), con una leva mai così bassa (spazio per M&A o buy-back) e con diverse
iniziative lanciate nel 2016 che possono sostenere la crescita di medio termine", conclude Equita. Luxottica entra nel
portafoglio principale della sim con un peso di 500 punti base.

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2610:54 lug 2016
 
10:5426-07-2016
STORIE DI BORSA: banche giu' in Europa, pesa Commerzbank
   MILANO (MF-DJ)--Le banche restano sotto pressione: Mediobanca -3,92% a 5,755 euro, B.P.E.Romagna -3,8% a
3,288 euro, Unicredit -3,31% a 2,218 euro, B.P.Milano -2,65% a 0,3968 euro, Ubi B. -2,18% a 2,69 euro, B.Popolare -2,17% a
2,34 euro, Intesa Sanpaolo -1,09% a 1,899 euro e B.Mps -0,74% a 0,2836 euro. 

A penalizzare il settore in Europa (-1,7% lo Stoxx bancario) sono i conti di Commerzbank, che a Francoforte perde il 5,43%.
Resta poi la cautela in vista della pubblicazione dell'esito degli stress test, prevista venerdi' in serata.

  "Il problema di Mps sui Non performing loan, per cui non è ancora
arrivata una soluzione, pesa su tutto il sentiment del comparto bancario. Così, anche le banche solide ne pagano le spese.
Questa mattina si aggiungono poi i conti di Commerzbank a peggiorare la situazione", spiega un gestore interpellato da
MF-Dowjones sull'andamento delle banche italiane. 

In vista delle trimestrali, gli analisti stanno poi rivedendo al ribasso le stime sulle banche del nostro Paese. Dopo
Mediobanca Securities, che ieri ha abbassato le stime di Eps 2016-2018 in media del 5% e di conseguenza i target price sui
titoli, oggi e' la volta di Equita Sim.

La stagione dei risultati delle banche italiane, sottolinea Equita, "comincerá il 29 luglio per concludersi il 5 agosto.
Nonostante la stagionalitá favorevole, ci attendiamo un rallentamento dei ricavi rispetto al primo trimestre", legato
all'andamento dell'Euribor e dei mercati. 

"Il secondo semestre", prosegue Equita, "dovrebbe tuttavia risultare ancora piú sfidante perchè l`effetto mercato sugli
asset in gestione dovrebbe essere piú negativo rispetto alla fine del primo semestre, mentre l'appetito per il rischio dei
clienti dovrebbe ridursi ulteriormente. Abbassiamo quindi le stime 2016-18 del 14%, il ROTE scende dal 3,7%/6,6% al
3,2%/5,5%", proseguono gli analisti.  

"La nostra visione sul settore resta cauta nonostante il sell-off perchè: non sono chiari i contorni di un eventuale
intervento governativo, non è chiaro a quale costo sará realizzato il derisking del settore, le decisioni del regolatore
sugli Npl risultano difficili da anticipare e interpretare e il quadro macro potrebbe portare ulteriori riduzioni degli
utili", concludono gli esperti. 

Su B.Mps il prezzo obiettivo passa a 0,35 da 0,88 euro (hold), su B.Popolare a 4,6 da 5,7 euro (buy), su B.P.E.Romagna a 4,4
da 6,1 euro (hold), su B.P.Milano a 0,72 da 0,83 euro (buy), B.P.Sondrio a 3,5 da 4 (buy), su Credem a 6,4 da 7 (hold), su
Intesa Sanpaolo a 2,8 da 3,1 (hold), Ubi B. da 4,3 a 3,4 euro (hold) e su Unicredit da 4,1 a 3,1 (hold).

sda/pl

(fine)


MF-DJ NEWS
2610:54 lug 2016
 
10:5126-07-2016
FOREX FOCUS: mercato attende Fomc, focus su Btp
   MILANO (MF-DJ)--Lo spread Btp/Bund ha avviato la seduta poco mosso e tratta ora in leggero rialzo a
135,319 punti base rispetto ai 133,106 della chiusura di ieri. Deboli le Borse europee con il Dax che scende frazionalemnte
dello 0,02%.

  La seduta odierna "potrebbe essere ancora abbastanza
interlocutoria", sottolineano gli economisti di Intesa Sanpaolo,
puntualizzando che l'attesa è tutta per gli eventi in calendario nel
resto della settimana: domani sera si conosceranno gli esiti della
riunione del Fomc, mentre venerdì quelli del meeting della BoJ, nonchè
sia in Europa che negli Usa i dati sul Pil del 2* trimestre. Venerdì,
ricordano infine gli esperti, sará anche il giorno degli stress test
bancari.

Anche gli strategist di Unicredit, vista l'attesa per gli esiti delle riunione del Fomc che si concluderá domani e data
l'agenda macroeconomica che sará piuttosto leggera, ritengono che i rendimenti dei titoli di Stato dell'Eurozona si
muoveranno poco nella seduta odierna anche se la scarsa liquiditá che caratterizza il periodo estivo potrebbe portare a un
andamento irregolare del mercato obbligazionario.

I titoli di Stato italiani, secondo gli esperti, potrebbero finire sotto pressione visto le aste odierne di Ctz e Btpei e
quelle di Btp e Ctz di giovedì, ma i consistenti rimborsi a inizio agosto dovrebbero creare un contesto di supporto per i
bond.

I rendimenti dei titoli di Stato non sono influenzati in maniera significativa dalla crisi del settore bancario italiano,
aggiungono gli analisti di Helaba. Per gli esperti comunque i Btp a 5 e 10 anni e il Ccteu a 7 anni in asta giovedì
potrebbero essere un buon test per verificare la domanda da parte degli investitori.

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2610:51 lug 2016
 
10:2026-07-2016
MARKET TALK: mercati, oggi seduta interlocutoria
   MILANO (MF-DJ)--La seduta odierna "potrebbe essere ancora abbastanza interlocutoria". Lo sottolineano gli
economisti di Intesa Sanpaolo, puntualizzando che l’attesa è tutta per gli eventi in calendario nel resto della settimana:
domani sera si conosceranno gli esiti della riunione del Fomc, mentre venerdì quelli del meeting della BoJ, nonché sia in
Europa che negli Usa i dati sul Pil del 2* trimestre. Venerdì, ricordano infine gli esperti, sarà anche il giorno degli
stress test bancari.

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2610:20 lug 2016
 
09:5226-07-2016
BORSA: Ftse Mib -1,33%, in rosso Mediaset e banche
   MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib perde l'1,33% a 16.473 punti, sottoperformando l'Ibex (-0,85%), il Cac-40
(-0,63%), il Dax (-0,36%) e il Ftse 100 (+0,14%). 

In forte calo Mediaset (-14,12%) dopo la comunicazione che Vivendi non intende rispettare il contratto vincolante
sottoscritto con Mediaset.

Male le banche: B.Mps -7,25%, Mediobanca -2,7%, Unicredit -2,7%, B.P.Milano -2,36%, B.P.E.Romagna -2,52%, B.Popolare -2,09%,
Ubi B. -1,6% e Intesa Sanpaolo -1,25%. Equita Sim ha abbassato le stime sugli istituti di credito italiani in vista delle
trimestrali. 

Luxottica lascia sul terreno il 4,54% a 43,09 euro dopo il taglio della guidance 2016 comunicato in occasione dei risultati
del primo semestre. 

  In controtendenza Recordati (+0,56%), Campari (+0,44%) e Stm (+0,26%).

sda
susanna.scotto@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2609:52 lug 2016
 
09:0326-07-2016
EUROBORSE: aperture di Francoforte, Londra, Parigi e Madrid
   MILANO (MF-DJ)--Questi i valori degli indici principali delle Borse di
Francoforte, Londra, Parigi e Madrid dopo i primi scambi:
  - Francoforte   Dax          10.189,60  punti    (-0,09%)
  - Londra        Ftse 100     
6.721,08  punti    (+0,16%)
  - Parigi        Cac 40        4.384,26  punti    (-0,09%)
  - Madrid      
Ibex-35       8.580,10  punti    (+0,05%) 

 

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2609:03 lug 2016
 
08:3726-07-2016
BORSE UE: avvio poco mosso, al via meeting Fomc
   MILANO (MF-DJ)--Partenza vista poco mossa per le principali piazze europee. 

Gli investitori restano cauti in attesa dell'annuncio sulla decisione sui tassi da parte della Fed di domani. Oggi inizia
infatti il meeting del Fomc. 

Prudente anche l'andamento di ieri di Wall Street, dove il Dow Jones ha chiuso in calo dello 0,42% e lo S&P 500 dello
0,3%.

red/est/pl

(fine)


MF-DJ NEWS
2608:37 lug 2016
 
08:2326-07-2016
BORSA: commento di preapertura
   MILANO (MF-DJ)--Partenza vista poco sopra la parita' per le principali piazze europee.

"Avvio nell'ordine del +0,3%. Il Ftse Mib dovrebbe iniziare la seduta in area 16.740 punti", afferma un gestore. Il
principale indice di piazza Affari ieri ha archiviato la seduta a quota 16.692 punti (-0,52%).

"Focus sui bancari e in particolare su B.Mps", prosegue il money manager, che ricorda i cali di ieri (-8,43%). La stampa
parla di un piano di intervento che preveda l'acquisto di Npl del Monte da parte di un fondo Atlante 2.

Da seguire Luxottica dopo i conti del primo semestre e la riduzione dell'outlook sul 2016. Citigroup ha confermato la
raccomandazione neutral sul titolo, mentre Jefferies ribadisce l'hold. Kepler Cheuvreux invece ha abbassato il giudizio su
Luxottica da hold a reduce.

Focus su Exor, dopo l'annuncio che il Cda ha approvato un progetto di fusione transfrontaliera per incorporazione in Exor
Holding N.V., societá olandese interamente controllata da Exor stessa, che all'esito della fusione sará la nuova holding.

  Si segnala poi il debutto in Borsa di Enav. Nell'ambito dell'offerta, il prezzo per azione e' stato fissato a 3,3 euro.

pl
paola.longo@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2608:23 lug 2016
 
08:0126-07-2016
BORSE USA: chiusura in calo con greggio in attesa trimestrali e Fomc
   MILANO (MF-DJ)--Wall Street ha archiviato la seduta in ribasso, in scia ai cali dei prezzi del petrolio,
nella prima seduta di una settimana che sarà ricca di trimestrali, tra cui oggi quella di Apple, e in vista delle riunioni
della Fed e della BoJ. 

Anche se i tassi americani resteranno fermi, ci si aspetta che la banca centrale Usa esprimerà una valutazione dello
scenario domestico che farà da riferimento per il mercato.

  Nel dettaglio il Dow Jones è sceso dello 0,42%, l'S&P 500 dello 0,3% e il Nasdaq Composite dello 0,05%.

 Questi i titoli del Nasdaq piú attivi:
                                                   usd      var
Sirius XM Holdings Inc.
4,15    -1,43
Micron Technology, Inc.                          13,92    +6,02
Yahoo! Inc.               
38,32    -2,69
Apple Inc.                                       97,34    -1,34
region                   
30,90    +0,52
Microsoft Corporation                            56,73    +0,28
Intel Corporation        
34,69    +0,09
Facebook, Inc.                                  121,63    +0,52
eBay Inc.                
30,68    +0,62
PayPal Holdings, Inc.                            37,78    +0,96
  Questi i titoli
del Nyse piú attivi:
                                                  usd       var
Sprint Corporation     
5,90    +27,71
Chesapeake Energy Corporation                    5,14     -4,64
Bank of America
Corporation                     14,37     -0,07
General Electric Company                        31,64    
-1,31
Freeport-McMoran, Inc.                          12,38     -2,29
VALE S.A.                         
5,33     +0,38
Ford Motor Company                              13,83     -0,07
Whiting Petroleum
Corporation                    7,77     -5,01
Twitter, Inc.                                   18,65    
+1,52
Petroleo Brasileiro S.A.- Petrobras              8,29     -2,01 

 

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2608:01 lug 2016
 
08:0126-07-2016
BORSE SUD AMERICA: le chiusure di ieri degli indici
   MILANO (MF-DJ)--Le chiusure di ieri degli indici azionari del Sud
America:
Indice                      Chiusura    Var.punti    Var.%  Var. da 1/1
Buenos A    
MERVAL          15.712,61   -133,93    -0,85  +34,58
Caracas      General         12.462,66    -20,61    -0,17 
-14,57
Mexico C     IPC             47.130,41   -406,87    -0,86   +9,66
Santiago     IPSA            
3.230,02      0,50     0,02   +9,73
Sao Paulo    BOVESPA         56.872,73   -129,35    -0,23  +31,19

 

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2608:01 lug 2016
 
08:0126-07-2016
Borse Usa: chiusure di ieri di Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq
   MILANO (MF-DJ)--Questi i valori delle chiusure di ieri degli indici
Dow Jones, Nasdaq Composite e S&P 500:
  - Dow Jones                18.493,06      (-0,42%)
  - Nasdaq Composite          5.097,63     
(-0,05%)
  - S&P 500                   2.168,48      (-0,30%) 

 

alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)


MF-DJ NEWS
2608:01 lug 2016
 
08:0026-07-2016
Mercati: i dati macro italiani ed esteri di oggi
   MILANO (MF-DJ)--Questi i dati macro-economici di oggi sulla base delle
indicazioni della Direzione Centrale Servizio Studi e Ricerche di Intesa
Sanpaolo:

  MARTEDI' 26 luglio

  *USA
   14h55 - indice settimanale Redbook
           (precedente: -0,5% m/m, +0,6% a/a)

   15h00 - indice Case/Shiller maggio
           (precedente: +1,1% m/m, +5,4% a/a)

   15h45 - indice Pmi servizi preliminare luglio
           (precedente: 51,4 punti)

   16h00 - vendite nuove case giugno
           (precedente: 551.000 unitá;
            previsione: 575.000 unitá;
            consenso: 560.000 unitá)
         - fiducia consumatori luglio
           (precedente: 98 punti;
            previsione: 95 punti;
            consenso: 95,5 punti)

  *Alle 11h30 la Bce comunica l'ammontare di acquisti di Mro
  *Alle 15h00 è attesa la pubblicazione del bilancio consolidato
dell'Eurozona

eln
eleonora.ermacora@mfdowjones.it
(fine)

MF-DJ NEWS
2608:00 lug 2016
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Banca Euromobiliare per rimanere sempre al passo con le novità.


Ogni mese sarai aggiornato sulle news più recenti, sugli eventi più esclusivi, sui convegni più importanti e su molto altro.

Prossimi eventi

Banca Euromobiliare è una realtà sempre in movimento. Scopri gli eventi organizzati o sponsorizzati per non perderti nessun avvenimento.

<luglio 2016>
lmmgvsd
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
  • escher convesso e concavo_hp
    culturale_w
    20
  • escher vincolo dunione 1956 800x600_hp
    culturale_w
    21
  • macchiaioli_hp
    culturale_w
    27
20 luglio 2016 - dalle 18:00
Escher
Evento culturale

Le oltre 200 opere in mostra creano un percorso espositivo che ripercorre...


> Vai all'evento

Palazzo Reale - piazza del Duomo, 12 - 20121 Milano
21 luglio 2016 - dalle 18:00
Escher
Evento culturale

Le oltre 200 opere in mostra creano un percorso espositivo che ripercorre...


> Vai all'evento

Palazzo Reale - piazza del Duomo, 12 - 20121 Milano
27 luglio 2016 - dalle 18:00
I Macchiaioli, le collezioni svelate
Evento culturale

L’esposizione raccoglie oltre 110 opere provenienti da collezioni private...


> Vai all'evento

Chiostro del Bramante - Via Arco della Pace, 5 - 00186 Roma
Credem: Fitch conferma rating
24 giugno 2016

Fitch Ratings, nella giornata
odierna, ha confermato...

Credem: Gregori nuovo direttore generale
10 giugno 2016

Al termine di un lungo
percorso professionale...

La solidità ha radici profonde
12 maggio 2016

Banca Euromobiliare è la
“boutique finanziaria”...

Scopri tutte
le ultime news
da Banca Euromobiliare

schermata 2016 05 20 alle 12.07.02
Crediti deteriorati
schermata 2016 04 21 alle 16.57.40
Nuovo fondo Atlante

Il nostro
canale di
informazione
e notizie

Un canale multimediale dedicato alle notizie di Banca Euromobiliare.

Una raccolta video di eventi e novità raccontate da Banca Euromobiliare.

Consulenza Finanziaria Evoluta

Attività di ricerca, education finanziaria ed un servizio accurato offerto
dai migliori gestori della relazione
ed asset manager internazionali.

Servizio di Gestione Patrimoniale

Soluzioni d’investimento personalizzate
e di alta qualità. Costruite con una specifica attenzione al rapporto tra rischi e benefici.

TG Economia
Piazza Affari in rosso, perdite superiori al punto percentuale
Vivendi fa marcia indietro su Mediaset, vuole comprare solo il 20% di Premium

Banca Euromobiliare è una
boutique finanziaria specializzata
nella gestione degli investimenti
e nell'advisory.

Professionalità ed esperienza sono valori imprescindibili
del nostro modello di servizio.
Ricerchiamo l'eccellenza nella gestione dei patrimoni privati
e delle attività finanziarie per l'impresa.